Mese: Marzo 2010

A Dutiful Mind???

Rieccomi, come promesso, a scrivere su questo blog due parole riguardo al titolo.. “A Dutiful Mind”. Si nota facilmente che è un gioco di parole sul titolo del film “A Beautiful Mind” (un bel film di qualche anno fa, sul matematico John Nash). In quel caso, la storia trattava di un genio paranoico, un personaggio continuamente in bilico tra intuizioni brillanti e follia alienante.
Io, fortunatamente, non aspiro nè alle une nè all’altra 🙂 Questo blog dovrebbe rappresentare sul web i pensieri di una mente che, più che “beautiful”, sia “dutiful”: ovvero, desiderosa di compiere il proprio dovere. Il dovere della mia mente (e in generale di tutte le menti) è quello di ragionare su ciò che la circonda, di raccogliere voci, suoni, immagini, fatti, rielabolarli ed analizzarli, e generare le proprie impressioni originali, la propria sintesi, nel migliore dei casi le proprie idee. E’ proprio quello che cercherò di fare su queste pagine: raccoglierò qui le notizie e le osservazioni più interessanti che troverò (in giro per il mondo, o in Rete) e le rielaborerò cercando di farne degli spunti di riflessione e degli stimoli per i miei (sempre pochi..) lettori. Speriamo di riuscirci! Alla prossima..

Benvenuti!

Ciao a tutti i miei lettori (per il momento, credo che siano piu’ o meno zero…)! Questo e’ il primo post sul mio nuovo blog, che come di consueto e’ un post di benvenuto a tutti quelli che leggeranno.. in realta’, solo ai primi, visto che non avrò l’accortezza che ha avuto quel tizio che ha datato il primo post del suo blog 1 gennaio 3000 (in modo da farlo apparire sempre in cima agli altri..). Da parte mia, spero di aggiungere presto un bel po’ di contenuti per far dimenticare questo messaggio iniziale..: recensioni, racconti, storie e storielle, curiosita’, novita’, dritte, e chi piu’ ne ha piu’ ne metta! Eh già: avete capito benissimo: l’accozzaglia di cose che ho appena scritto serve solo a nascondere il fatto che non ho ancora idea di cosa andro’ a scrivere su questo blog.. Per ora, so solo che dev’essere qualcosa di personale che possa destare l’interesse di qualcuno che gironzola per la Rete.. Innanzitutto, mi propongo di dare al più presto una spiegazione plausibile per il titolo del blog: A Dutiful Mind. Alla prossima, quindi!

Torna su
Exit mobile version